9 - Gli aggettivi

Prima di iniziare vorrei fare qualche delucidazione: i verbi sono la classica parte del discorso che si può coniugare...in giapponese però si coniugano anche gli aggettivi, ed è per questo che ho scelto di parlare prima dei verbi (anche se le grammatiche di solito parlano prima degli aggettivi).

Aggettivi
Gli aggettivi in giapponese sono tutti qualificativi, hanno valore di attributo e predicato nominale, ed è in questo caso che vengono coniugati. Sono di due tipi:

Veri aggettivi: terminano con la desinenza い preceduta da una vocale che non è la え. Infatti terminano in あい,いい, おい e うい (NON esistono agg. in えい) nella forma dizionario. Nella forma "piana" costituiscono da soli il predicato + v essere + agg. Perdono la vocaleいe prendono la particellaquando l'aggettivo accompagna il verbo essere だ e derivati e quando vengono coniugati al negativo.
Ecco alcuni esempi:

青い (あおい) Blu
赤い (あかい) Rosso
明るい (あかるい) Luminoso, soleggiato
温かい (あたたかい)  Fresco
新しい (あたらしい) Nuovo
暑い (あつい) Caldo (aria)
厚い (あつい) Umido, afoso
危ない (あぶない) Pericoloso
甘い (あまい) Dolce
!ATTENZIONE, IRREGOLARE! 良い (よい / いい) Buono.

FARE CLIC PER INGRANDIRE






Falsi aggettivi (o aggettivi avverbiali): nel dizionario, gli aggettivi che compaiono con la particella な sono pochi perché sono creati da sostantivi e parole di origine straniera.
Sono costituiti da un sostantivo seguito dalla particella な, che cade quando l'aggettivo accompagna il verbo essere だ e derivati. Quando invece accompagna un altro verbo la particella な viene rimpiazzata dalla posposizione retta dal verbo. Per cui quando si coniuga, come si può notare dallo schema, la particella な cade, e l'aggettivo si comporterà come un nome e sarà sempre accompagnato dal verbo essere. Ecco alcuni esempi:

便利 (べんり-な) Usabile, conveniente
元気  (げんき-な) In salute
大丈夫  (だいじょうぶ-な) OK, bene
丈夫  (じょうぶ-な) In salute, robusto
大変  (たいへん-な) Faticoso, terribile
楽  (らく-な) Confortevole, pratico
いや -な Antipatico
大切  (たいせつ-な) Importante, prezioso
上手  (じょうず-な) Abile, pratico
下手 (へた-な) Inabile, non pratico

FARE CLIC PER INGRANDIRE







PER TUTTI GLI AGGETTIVI:
Alcuni aggettivi qualificativi vengono resi con: sostantivo + の;
la forma て, che per gli aggettivi è chiamata sospensiva, serve a coordinarne due o più (altra particolarità del giapponese) e si forma sostituendo くて e で rispettivamente a い e な;
la forma avverbiale si ottiene sostituendo い con la particella く e  な con la particella に (vedere più avanti per la formazione concreta).

Per scrivere questa lezione mi sono basata su: la Grammatica giapponese e il manuale "Parlo Giapponese" della A. Vallardi.

Nessun commento:

Posta un commento